Le difficili decisioni in campo energetico
Alcune lezioni da imparare dal caso del progetto eolico di Cape Wind.
di Evan I. Schwartz 23-12-10
Il primo impianto eolico offshore d'America sarà il ritratto del degrado, con le sue 130 pale, ciascuna alta quanto un grattacielo di 40 piani, in oltraggio al suggestivo paesaggio marino del Massachusetts tra Cape Cod, Nantucket e Martha's Vineyard. Oppure sarà una visione di pura bellezza, con i suoi mulini a vento bianchi, schierati come eroi a produrre energia al posto dei combustibili fossili che, come si sa, appestano il pianeta con le loro tonnellate di anidride carbonica. Un punto, però, sul quale tutti possono dirsi d'accordo è che Cape Wind sarà enorme. Le turbine, distribuite su un'area grande quanto Manhattan, saranno visibili dalla costa per chilometri.