Farmaci con nanoparticelle
Ricercatori osservano nanoparticelle fluorescenti in movimento attraverso il sistema respiratorio. Un passo avanti che potrebbe portare a farmaci migliori.
di Jennifer Chu (TR) 18-12-10
Scienziati hanno per la prima volta seguito il corso di nanoparticelle dai polmoni al flusso sanguigno. La ricerca potrebbe portare allo sviluppo di nuovi farmaci ed aiutare i ricercatori a capire in che modo l'inquinamento provoca problemi respiratori. Ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center e della Harvard School of Public Health hanno iniettato nanoparticelle fluorescenti nei polmoni di ratti ed applicato dispositivi per l'imaging ai raggi infrarossi per seguire come le nanoparticelle si muovessero nei loro corpi. I ricercatori hanno seguito fino a dove, e quanto velocemente, nanoparticelle di differenti misure, forme e carica superficiale riuscissero ad arrivare una volta iniettate. Hanno scoperto che nanoparticelle tra i 6 ed i 34 nanometri di diametro sono in grado di superare le difese dei polmoni ed introdursi nel flusso sanguigno e linfatico.