Dal vecchio al nuovo spettro
Ricerche promettenti
di Stephen Cass 23-12-10
Il passaggio dalla televisione analogica alla digitale ha creato straordinarie opportunità, aprendo porzioni del radiospettro su scala mondiale che erano inaccessibili a tutti, tranne che alle emittenti radiotelevisive. Questi "spazi bianchi" vacanti si trovano nella fascia dai 52 agli 806 megahertz, e le aziende di telecomunicazioni sperano di poterne utilizzare una parte per le connessioni wireless a banda larga a lunga distanza. Negli Stati Uniti, la Federal Communications Commission ha annunciato nel settembre dello scorso anno delle norme relative all'utilizzo senza licenza degli spazi bianchi, ma già sono in funzione alcuni sistemi pilota. La prima di queste reti pubbliche, introdotta nella rurale Virginia da Spectrum Bridge, nell'ottobre dello scorso anno, sfruttava le frequenze degli spazi bianchi per connettere gli hot spot dei sistemi WiFi a Internet.