Suonare pensando
Gli scienziati stanno sviluppando un'interfaccia neuronale che può usare i segnali del cervello per controllare le dita di una mano robotica.
di Emily Singer 25-10-07
Agendo direttamente sugli impulsi elettrici generati dal cervello, gli scienziati della Johns Hopkins University di Baltimora stanno lavorando allo sviluppo di una protesi di mano più agile e flessibile di qualsiasi altra elaborata in precedenza. Per la prima volta, i ricercatori sono riusciti a dimostrare che l'attività neuronale registrata dal cervello di una scimmia è in grado di controllare un braccio robotico, facendolo suonare una sequenza di parecchie note al pianoforte.