Giovani Usa, più psicofarmaci per rendere di più
di ED TENNER 31-07-05
DI RECENTE, l'organizzazione Partnership for a Drug-Free America ha coniato una nuova definizione: quella di "Generazione Rx". Nella sua relazione annuale sul rapporto tra americani e farmaci, l'associazione sottolinea come oggi per la prima volta si riscontri tra gli adolescenti statunitensi un abuso di antidolorifici più che un ricorso alle più comuni droghe illegali. A che scopo tali farmaci vengono sempre più frequentemente utilizzati? Alcuni sortiscono effetti analoghi agli stupefacenti. L'anti-infiammatorio Oxycontin, per esempio, se assunto senza rivestimento, produce uno stato di incoscienza simile a quello che segue a un'iniezione di eroina. Le conseguenze di questo tipo di abusi sono ormai stranote. Da decenni ci viene costantemente ricordato che il ricorso scriteriato ai medicinali può compromettere non solo la nostra salute ma anche le nostre facoltà operative. Al torpore indotto da farmaci è stato addirittura attribuito un nome specifico: "sindrome amotivazionale". E le esternazioni di Timothy Leary ad Harvard probabilmente hanno terrorizzato i genitori medioborghesi molto più degli avvertimenti di J. Edgar Hoover.