Canne di DNA
di Emily Singer 07-03-07
Alcuni ricercatori della Harvard University hanno costruito una struttura a forma di canna, del diametro di 30 nanometri, a partire da lunghi filamenti di DNA. I ricercatori hanno costellato i filamenti con frammenti di DNA appositamente progettati, in grado di legarsi ai lunghi filamenti solo in punti ben precisi. Il piazzamento strategico dei frammenti causa il ripiegamento delle molecole in differenti forme. Nell'immagine a fianco (in alto a sinistra), ogni cerchio rappresenta la vista dall'alto di una doppia elica in posizione verticale. Dopo che i frammenti di DNA sono stati sistemati, la molecola si piega per formare un foglio, che poi si piega di nuovo su sé stesso fino a creare una specie di canna a doppia parete (altre immagini). E.William Shih, biologo di Harvard e uno dei massimi esperti di architettura del DNA, ha supervisionato il lavoro e dice che un dispositivo simile potrebbe un giorno essere utilizzato per trasportare farmaci verso tessuti specifici, ma, ammette, «c'è ancora un bel po' di lavoro da fare».