Web 2.0
di Vito Di Bari 13-05-08
Il Web 2.0 (o Internet 2.0) non è un software specifico né un marchio registrato, ma una metrica di valutazione e un insieme di approcci definiti come innovativi nell'utilizzo del Web. Il Web 2.0 segna l'evoluzione del World Wide Web da una serie (collegata) di siti statici a un "ambiente" globale nel quale i software on line, le connessioni a banda larga e le applicazioni multimediali offrono contenuti più ampi e un'interazione più stretta fra gli utenti. Fino a oggi è mancata - non solo in Italia, ma a livello internazionale - una definizione chiara e concisa di che cosa il Web 2.0 sia. Così, per un fenomeno che sta avendo un impatto tanto grande non solo nel mondo delle tecnologie, ma anche sul nostro modo di comunicare e relazionarci e quindi - in ultima istanza - sulla nostra cultura e società, non abbiamo le parole corrette per definirlo. Il che, in ambito scientifico, è evidentemente un paradosso e un grande pericolo. In tal senso, ho elaborato un Decalogo che è da considerarsi in versione beta, quindi in costante mutamento, ma che cerca di chiarire quali sono gli aspetti di base del 2.0.