Commutazione di potere
Nicholas Carr, che ha contestato i vantaggi competitivi della tecnologia informatica, valuta le implicazioni dello sfruttamento delle risorse offerte dalle reti di computer.
di Mark Williams 13-05-08
Alla fine, come accade nella fiaba dei vestiti nuovi dell'imperatore, qualcuno ha rotto l'incantesimo. Nel maggio del 2003, Nicholas Carr si calò nello scomodo ruolo di chi va controcorrente, pubblicando un articolo intitolato IT Doesn't Matter su "Harvard Business Review". Nel 2004 continuò nella sua polemica con il libro Does IT Matter? Information Technology and the Corrosion of Competitive Advantage. Inevitabilmente, le sue argomentazioni suscitarono le ire dei personaggi più importanti di Silicon Valley e Redmond, a Washington.