Microsoft dichiara guerra allo spam

Contro le sue abitudini, la superpotenza americana sta cercando alleati per combattere il fenomeno dei messaggi spazzatura

di Robert Buderi 01-05-05
Ebbene, anche Bill Gates riceve spam, come ogni altra persona. La differenza è che lui può fare qualcosa per impedirlo. Se ci si collega al sito www.microsoft.com/spam si trova un ricco armamentario di informazioni sull'argomento: conferenze stampa, pubblicazioni, manuali sulle tecnologie anti-spam. C'è persino un contributo recente dello stesso Gates, scritto a giugno del 2004. «è tuttora un grande problema», egli spiega.