Un colpo mortale alla malaria


I vaccini modificati geneticamente sono promettenti

di 04-07-05
Contesto: I primi vaccini mondiali erano prodotti con forme attenuate di microbi che provocano la malattia. Un approccio più moderno è di usare una o più molecole caratteristiche del microbo. Ma il parassita della malaria - il Plasmodium - si sottrae a questa strategia perché a differenti stadi di sviluppo ha differenti proteine superficiali. Comunque, anche il vecchio approccio presenta dei problemi: i parassiti poco virulenti potrebbero ugualmente far sviluppare la malattia, mentre quelli troppo indeboliti sono inefficienti. I ricercatori sotto la guida di Kai Matuschewski, della Facoltà di Medicina della Università di Heidelberg, in Germania, e Stefan Kappe, del Seattle Biomedical Research Institute, hanno annunciato di aver trovato una promettente mescolanza tra nuovo e vecchio. Essi hanno, per la prima volta, prodotto un vaccino per la malaria attenuando la virulenza dei parassiti attraverso l'ingegneria genetica.