Made in China

In Cina sono oggi presenti circa 600 centri di R&S di proprietà straniera, rispetto ai 400 del 2002. I centri sono concentrati principalmente nelle regioni costiere meridionali e orientali, che ricevono l'88 per cento degli investimenti diretti da parte di stranieri in Cina. L'anno scorso Roche, Nokia, Siemens. Ericsson e Novo Nordisk hanno tutte stabilito nuovi avamposti cinesi di R&S. Le ragioni principali del richiamo della Cina: il numero dei ricercatori è secondo solo a quello degli Stati Uniti e i laureati specializzati cinesi prendono molto meno dei loro corrispettivi americani.

di 03-07-05