Csi per le bombe atomiche

di GRAHAM ALLISON 05-08-05
Scenario uno: se la Corea del Nord lanciasse un missile a testata nucleare e devastasse una città americana come risponderebbe il governo statunitense? L'attacco rientrerebbe nel paradigma Guerra Fredda; pertanto la sicura reazione americana sarebbe una ritorsione selvaggia volta alla distruzione di Pyongyang, dei programmi missilistici e nucleari di Kim Jong Il, e del milione di unità che compongono l'esercito nord coreano. Il che causerebbe, come terrificante effetto collaterale, la morte di milioni di civili. A prescindere da tutte le possibili riserve sulla moralità o meno di un'azione del genere, è chiaro che la dottrina sul nucleare formulata durante la Guerra Fredda riconosce - e accetta - l'uccisione, per quanto non deliberata, di milioni di innocenti. Chiunque occupi la Casa Bianca nell'eventualità di un attentato del genere ne sarebbe consapevole al cento per cento.