Animali segnano il record di sopravvivenza in un utero artificiale
Feti d’agnello sono sopravvissuti settimane in un sacchetto pieno di liquido. I test per aiutare bambini prematuri potrebbero prendere il via tra tre anni.
di Emily Mullin 08-05-17
Medici di Philadelphia sono riusciti a mantenere in vita feti di agnello in sacchi di plastica, simili ad uteri, per settimane, un progresso tecnologico per la cura dei bambini nati prematuri. Il dispositivo, considerato come un passo avanti per gli incubatori, ha mantenuto gli animali in vita facendo uso di un sacchetto di plastica sterile, a temperatura controllata,pieno di liquido amniotico. Medici del Children’s Hospital di Philadelphia hanno posto i feti di agnelli nei sacchetti trasparenti e connesso i loro cordoni ombelicali a macchine che ne hanno ossigenato il sangue. I cuori degli agnelli stessi hanno fatto da pompa.