• Zanzare della febbre gialla (Aedes Aegypti) sotto osservazione in un laboratorio dell’Institute of Biomedical Sciences della Sao Paulo University, in Brasile.
A fronte della diffusione dell’epidemia di Zika si chiede alle donne di evitare la gravidanza.
Con il diffondersi dell’epidemia, i paesi colpiti potrebbero cercare una soluzione tecnologica.
di Michael Reilly 26-01-16
Il virus Zika si sta diffondendo nel continente americano. Manca poco prima che raggiunga ogni paese del continente, Stati Uniti compresi. Nel solo Brasile, dove fece la sua prima comparsa nel maggio del 2015, sono stati registrati un milione di casi. I sintomi sono lievi, ma proprio a questo virus si attribuiscono 3.500 casi di neonati venuti al mondo con teste dalle dimensioni ridotte, una condizione debilitante che prende il nome di microcefalia.