A fin della licenza…
L’ultimo giorno dell’anno è tempo di auguri, quanto mai sentiti in un anno difficile come quello che si sta concludendo, ed è anche tempo di riscoperte e di riflessioni culturali, consentite dalle lunghe giornate di isolamento: auguri e riflessioni che si coniugano nel fantascientifico "Viaggio nella Luna" di Cyrano de Bergerac.
di Gian Piero Jacobelli 31-12-20
Hercule Savinien de Cyrano, meglio noto come Cyrano de Bergerac da quando aggiunse al suo nome quello di un feudo ereditato dal padre, aveva un grande naso, ma anche un grande cervello, oltre a una grande abilità nel tirare di spada e nell'improvvisare versi .