A caccia di molecole
L'Istituto Italiano di Tecnologia va "a caccia di molecole nell'ultrapiccolo". Nasce così un nanosensore per la diagnosi precoce delle malattie.
di (fonte IIT) 30-10-11
In natura esistono strutture biologiche, come ad esempio il sistema olfattivo e del gusto, che permettono agli animali di riconoscere le molecole delle sostanze con cui entrano in contatto e che sono fondamentali per la vita. Tali strutture sono fonte d'ispirazione per gli scienziati nel creare sensori capaci di individuare molecole presenti nel sangue, nell'acqua e negli alimenti. Nasce proprio dagli studi in questo campo il nanosensore ideato dai ricercatori del Dipartimento di Nanostrutture dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, in collaborazione con il Bionem Lab dell'Università della Magna Grecia di Catanzaro, capace di identificare e analizzare le molecole quando queste sono in piccoli numeri all'interno di soluzioni molto diluite.