Un lontano esopianeta potrebbe essere stato coinvolto in uno scontro frontale
Non si spiega la densità impari rilevata tra due mondi di dimensioni ragguardevoli a molti anni luce dalla Terra.
di Erin Winick 07-02-19
Secondo un gruppo di astronomi, la drastica differenza nella densità di due pianeti adiacenti chiamati Kepler-107b e Kepler-107c (ebbene sì, la creatività degli scienziati svanisce quando devono dare un nome a migliaia di esopianeti, pianeti che non appartengono al nostro sistema solare) sembrerebbe indicare che uno dei due debba essersi formato in seguito ad un forte impatto.