La Stanford apre un'indagine sul proprio ruolo nel fiasco dei bambini CRISPR cinesi
L'università vuole capire che collegamenti ci siano stati tra i propri accademici e He Jiankui, il ricercatore che ha creato esseri umani geneticamente modificati.
di Antonio Regalado 08-02-19
Rappresentanti della Stanford University hanno aperto un'indagine sui membri della facoltà per scoprire quanto fossero informati degli esperimenti condotti in Cina che hanno portato alla creazione di bambini geneticamente modificati sotto la guida di He Jiankui, un ricercatore educato alla scuola californiana. L'indagine mira a verificare eventuali responsabilità o rischi legali per la Stanford in connessione alla nascita di due gemelline il cui genoma è stato modificato con il CRISPR per renderle potenzialmente resistenti a infezioni da HIV.