• Credito immagine: Patricio R. Sarzosa, Thayer School of Engineering
I pacemaker del futuro potrebbero essere alimentati dai battiti del nostro cuore invece che da pile
I pacemaker potranno essere adattati perchè si ricarichino con energia prodotta dai battiti del cuore.
di Charlotte Jee 06-02-19
Un milione di persone nel mondo vivono con un pacemaker che aiuta il loro a battere con un ritmo normale. Questi dispositivi hanno però una batteria dalla durata limitata che costringe i pazienti a sottoporsi ad una nuova operazione chirurgica ogni 5 anni per cambiare le pile.