Controlli satellitari del traffico aereo
Aviazione
di David Talbot 29-01-10
Nel 2007, 769 milioni di passeggeri hanno volato negli Stati Uniti, con un incremento del 72 per cento rispetto a 20 anni fa. Ma i sistemi mondiali di controllo del traffico aereo basati sui radar, che hanno subito solo modeste modifiche a partire dagli anni 1950, hanno qualche difficoltà a tenere questo passo. Negli aeroporti più trafficati, i controllori mantengono i velivoli vincolati a schemi di volo rigidi con generosi margini di distanza di sicurezza, in quanto gran parte dei sistemi radar «fotografa» gli aerei solo una volta ogni quattro secondi. Questi margini dilatati creano ritardi in caso di cattivo tempo o situazioni di affollamento.