Log In
Non hai un account? Registrati
I dati inseriti non sono corretti.
Usa un account esistente:
Alessandro Nicolosi è candidato all’edizione 2017 del premio Giovani Innovatori
Nicolosi ha messo a punto un veicolo innovativo in grado di funzionare su strada, di scivolare su una superficie d’acqua e di volare.
Di MIT Technology Review Italia il 30-05-17
Il candidato

Alessandro Nicolosi è nato ad Anderlecht, in Belgio, il 20 giugno 1986.

Cittadino italiano, risiede attualmente a Dresano, Milano.

Dal 1999 al 2007 ha conseguito il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.

Dal 2005 al 2008, Master in Biomedical Engineering presso il Politecnico di Milano.

Dal 2008 al 2010, Master in Ingegneria Elettronica.

Nel maggio 2010 ha ricevuto la Medaglia d’oro come migliore studente  in Biomedical Engineering per l’anno 2007-2008.

Nel 2011 e 2012, Internship in AST division, STMicroelectronics, Agrate Brianza, Milano, con l’incarico di sviluppare e implementare un sistema per l’acquisizione digitale di immagini a fluorescenza per l’analisi del DNA basata su un real-time PCR.

Dal dicembre 2012, è stato Analog Designer and Software Developer Engineer presso la R/D Division (Smart Power and High Voltage integrated circuits) della STMicroelectronics, Cornaredo, Milano.

Il progetto

Il progetto di Nicolosi è costituito da un veicolo innovativo in grado di funzionare su strada, di scivolare su una superficie d’acqua e volando. Ciò è possibile grazie a una unica elica di filatura, a quattro alettoni a movimento ortogonale e a due ruote rivestite con materiale a bassissima densità.

Tutta la struttura è alimentata da una batteria singola e montata su una barra orizzontale che può ruotare rispetto alle due ruote.

Viene inoltre sviluppata una IC dedicata, che prevede in una soluzione monolitica un microcontrollore con stadi di potenza ad alta tensione e un controllo autonomo incorporato di un motore DC a tre fasi brushless. Il dispositivo controlla la velocità del rotore e le quattro posizioni degli alettoni in base agli ingressi forniti dall’utente tramite la trasmissione radio, nonché informazioni sull’altitudine e l’orientamento fornite da un altimetro e da sensori inerziali.

Quando possibile, il veicolo può funzionare sulle due ruote per ridurre drasticamente il consumo energetico e può volare per superare gli ostacoli.

Negli ultimi anni il mercato dei brushless motors è in forte crescita. La crescente domanda di un nuovo motore compatto ed efficiente comporterà un raddoppio del mercato nei prossimi 5 anni, con un grande impatto anche in campo medico e automobilistico.

Più precisamente, le applicazioni robotiche chirurgiche e le applicazioni automobilistiche che richiedono funzionalità sicure di elettrificazione del veicolo, rappresentano campi di interesse promettenti. Si prevedono applicazioni come il riconoscimento di ambienti ostili o la fornitura di medicinali nei villaggi rurali.

Sia l’intero sistema robotico, sia il chip hanno grande potenzialità di business. Il chip monolitico con fasi di intelligenza, memoria e potenza copre una rilevante quota di mercato nei settori industriali (IIoT), Internet delle cose (IoT), mercati medici e robotici.

Il veicolo integrerà la catena del valore, offrendo vantaggi in termini di business, qualità e affidabilità del sistema.
  • Alessandro Nicolosi
Advertisement